Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for luglio 2011

“Smettila di fare la bambina che si rifugia tra le pieghe della gonna della madre se il terreno diventa scivoloso, prendi di petto ogni cosa incluso me, mostrati alla pari e convinciti che lo sei, buttati all spalle il tuo sentimento per me, perchè non ci facciamo nulla, parlami di ciò che ti ha formata e di ciò che ti ha deformata ma non annoiarmi, e se ti annoio non ascoltarmi solo perchè ti piaccio, e se mi vuoi vedere dimmelo e se mi vuoi baciare baciami e se mi vuoi mandare a fanculo perchè ti ho fatto male davvero, mandamici, e se non sai che fare mostrati debole, ma fatti schifo nella tua debolezza perchè puoi e devi e forse vuoi essere forte. Smettila di avere paura di usare il potere di ciò che hai tra le gambe, è parte di te quanto il tuo cervello e non ti rende troia, o scialba, o una qualunque. Tu SEI una qualunque, proprio come me, non sei speciale, l’intelligenza è un peso, non una qualità, e va direzionata e non soffocata. Quando ti girano le palle lascia fluire la rabbia, muori di emozioni diverse e piangi prima per me e poi contro di me. Fammi venire voglia di scoparti contro un muro e poi di coccolarti in un angolo e poi di ascoltarti per ore. E non farlo per me, io non valgo niente. Smetti di essere una persona a pezzi, prenditi la tua identità porca puttana, e sbatti il muso contro i tuoi limiti, solo e sempre per te stessa. Sii egoista e quando non sai cosa vuoi rileggi queste parole e convinciti che vuoi qualcosa di meglio, e poi meglio ancora e ancora meglio” {Virgolettato da un mio SMS}

Annunci

Read Full Post »